fbpx

STORIA

1965

Da masoé a maslé

Nel 1955, a 14 anni, Pietro Oberto si trasferisce ad Alba. Fino ad allora aveva vissuto in una grande casa colonica a La Morra, nelle Langhe. La sua famiglia è di umili origini, contadini mezzadri: masoé come si dice in piemontese. Coltivano la vite e allevano bovini, ma consegnano gran parte della produzione ai proprietari terrieri. Pietro lavora come garzone di bottega fino 1965, quando corona il sogno di diventare maslé («macellaio») e aprire la Macelleria Da Piero che servirà la clientela di Alba per oltre 40 anni, diventando un punto di riferimento per la carne di qualità.

1970

Una macelleria al servizio della ristorazione

Tra i clienti della Macelleria Da Piero ci sono i più importanti ristoranti della zona. Piero seleziona i capi migliori e consegna tagli pronti per essere utilizzati in cucina. Serve personalmente la famiglia Morra, proprietaria del celebre albergo Savona, fondato da quel Giacomo che, anni più tardi, sarà celebrato come “Re del Tartufo” per la sua incessante opera di valorizzazione del Tartufo Bianco d’Alba e del suo legame con la cucina tipica delle Langhe.
MACELLAI SI NASCE
NON CI SI INVENTA

1980

Un patrimonio da valorizzare

Daniele Oberto affianca il padre in macelleria. È un lavoro duro, ci si alza alle 5 del mattino per disossare la carne e si finisce la sera, effettuando le ultime consegne. Pietro e Daniele iniziano a selezionare con attenzione i bovini da macellare per età e sesso, sperimentando frollature prolungate. Il loro obiettivo è valorizzare il più importate patrimonio della macelleria autoctona, la carne di Razza Piemontese Fassone, che gli allevatori delle Langhe hanno imparato ad apprezzare e valorizzare dai primi dell’800.

1990

La selezione della Fassona

L’esperienza maturata a diretto contatto con gli allevatori porta la Macelleria Da Piero a creare un nuovo standard di qualità. Nasce la Fassona, di cui gli Oberto sono pionieri e fra i primi produttori: carne 100% di Razza piemontese ottenuta solo da manze femmina con età superiore ai 36 mesi e frollatura di almeno due settimane. I capi di femmina adulta presentano carni di eccezionale colore, consistenza, gusto, equilibrio tra muscolo e grasso. Soprattutto, un carattere immediatamente riconoscibile, inequivocabilmente territoriale.

2010

Da Piero a Oberto

Grazie al successo della Fassona, nel 2010 la Macelleria Da Piero si trasferisce dal centro di Alba nei più ampi locali di Roddi. È il battesimo di Oberto, il marchio in cui Piero e Daniele fanno confluire oltre 50 anni di indefessa passione e dedizione alla selezione dei capi d’allevamento piemontesi.

2020

OGGI

Oberto è il punto di riferimento per la selezione, la pezzatura e la distribuzione a livello internazionale della carne Fassona di Razza Piemontese, di cui può vantare la primogenitura. Una macelleria squisitamente artigianale, dove ogni operazione è condotta a mano e ogni taglio è pensato per la ristorazione di alto livello, a cui Oberto garantisce non solo carni di qualità, ma prodotti studiati su misura per le esigenze e le necessità della cucina contemporanea.
×
×

Log in